Muore altro manager petrolifero russo. Iniziano a sorgere molti sospetti

Home » News » Economia » Muore altro manager petrolifero russo. Iniziano a sorgere molti sospetti
Economia, News, Rassegna Stampa Nessun commento
image_pdfimage_print

Muore altro manager del settore Petrolio e Gas in Russia Secondo i media locali della città russa dell’Estremo Oriente di Vladivostok, Ivan Pechorin, direttore dei trasporti aerei della Compagnia per lo sviluppo dell’Estremo Oriente e dell’Artico (KRDV), navigava  vicino ad un’isola russa il 10 settembre ed è caduto in mare dalla barca mentre era ubriaco. Il suo corpo è stato ritrovato a 100 miglia da Vladivostok dopo due giorni di ricerche.

Due giorni prima della sua morte, aveva partecipato al Forum economico orientale della città, dove aveva tenuto un discorso sui trasporti. Il forum era incentrato sullo sviluppo economico dell’estremo oriente russo, ricco di energia e minerali. Anche il Presidente russo Vladimir Putin ha partecipato al forum il 7 settembre e ha tenuto un discorso.

Pechorin, 39 anni, era conosciuto come “l’uomo di Putin” nella regione. È stato riferito che Putin lo ha collocato personalmente in quella posizione. Molti considerano il suo incidente insolito.

Non è il primo dirigente dell’azienda a morire misteriosamente. A febbraio, l’amministratore delegato della società, Igor Nosov, 43 anni, è morto per un ictus. Secondo il quotidiano economico russo RBC, Nosov si è sentito male dopo aver appreso del suo licenziamento dall’azienda durante una riunione ed è morto poco dopo. Il rapporto non menziona il motivo del suo licenziamento.

Nosov era in carica da soli nove mesi, mentre il suo predecessore, Eduard Cherkin, anch’egli nominato dal governo, era in carica da soli quattro mesi.

La KRDV è una società chiave nel progetto di Putin di sviluppare le ricche risorse energetiche e minerarie della regione più orientale della Russia. Pechorin è stato incaricato di migliorare l’accessibilità dell’aviazione nell’area modernizzando le infrastrutture aeroportuali.

Lo sviluppo dell’estremo oriente russo, compreso l’Artico, è diventato sempre più importante per l’economia russa a fronte delle pesanti sanzioni imposte dall’Occidente.

L’industria energetica finanzia segretamente le operazioni dei servizi segreti russi?
In merito alla serie di morti insolite di dirigenti russi del settore energetico avvenute quest’anno, l’economista svedese Anders Aslund, autore del libro “Russia’s Crony Capitalism: The Path from Market Economy to Kleptocracy“, ritiene che i responsabili siano gli agenti speciali.

Citando le proprie fonti russe, Aslund ha dichiarato al giornale che l’intelligence russa ha stilato due liste di dirigenti del settore energetico del Paese, una alla fine del 2021 e l’altra all’inizio di marzo. Ha detto che le autorità sospettano che qualcuno dell’industria energetica abbia fatto trapelare informazioni sul finanziamento di operazioni segrete intraprese dall’intelligence estera russa, tra cui l’invasione dell’Ucraina.

“Putin finanzia molte delle sue operazioni attraverso Gazprom e Gazprombank, e i dirigenti che vi lavorano sanno tutto di questi finanziamenti segreti. Il settore del gas è il più corrotto della Russia”, ha dichiarato Aslant.

Secondo un rapporto di aprile dell’Istituto di Varsavia, un think tank, i funzionari della sicurezza di Gazprom, la più grande società statale russa di gas naturale quotata in borsa, stavano indagando su quattro dei cinque dirigenti morti nella società. “Almeno due dei dirigenti sapevano molto del flusso finanziario dell’azienda”, si legge nel rapporto. “In tutti i casi, è diffuso il sospetto che le morti possano essere state inscenate come suicidi. Ma chi è stato e perché? Forse alcuni alti dirigenti legati al Cremlino stanno coprendo le tracce di frode nelle aziende statali”.

Quindi queste morti sarebbero operazioni per far fuori finanziatori segreti delle operazioni di Putin. A opera di chi?


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Minds

https://scenarieconomici.it/muore-altro-manager-petrolifero-russo-iniziano-a-sorgere-molti-sospetti/